Presa a carico da parte delle casse malati

All’ora attuale, le modalità di rimborso dell’osteopatia variano in funzione degli assicuratori e dei contratti. La FSO si impegna attivamente per difendere e facilitare una presa a carico ottimale dei costi da parte delle assicurazioni.

Odoo CMS - une grande photo

L’osteopatia è una medicina manuale di prima istanza, il che significa che non si necessita di una prescrizione medica o di una visita medica pregressa (ad eccezione di casi particolari) per consultare un/a osteopata. 

Presa a carico da parte di un’assicurazione complementare (LCA)

L’osteopata fa integralmente parte del sistema sanitario svizzero. Sono le assicurazioni complementari (LCA) che prendono a carico le consultazioni osteopatiche, con tuttavia delle differenze a seconda dell’assicuratore e del contratto.

In pratica, esistono attualmente quasi un centinaio di contratti, all’interno dei quali cambiano regolarmente le modalità. Gli/Le osteopati non possono dunque conoscere le situazioni individuali dei pazienti. È quindi fondamentale che il/la paziente si interessi direttamente presso il proprio assicuratore in merito alle condizioni di copertura dei trattamenti osteopatici. 

Presa a carico da parte del/la paziente

Ovviamente, un osteopata può essere consultato pure senza beneficiare di una copertura assicurativa complementare. In tal caso, i costi del trattamento saranno a carico del/la paziente.  

» Quanto costa una seduta?

Da vedere pure

» Tema "assicurazioni complementari" sul sito ch.ch

» "L’ostéopathie est à la mode, mais qui paie ?" (articolo apparso su Info santé suisse 6/14)